giovedì 29 maggio 2014

Coindo

     
Una domenica pomeriggio ebbe tutto inizio..... sembrava una giornata come tutte le altre ed invece.... Come impegnare le nostre ore? Ebbene inizia tutto con una ricerca su internet. Parola chiave: paesi fantasma in Piemonte. Ed ecco che tra i risultati della ricerca un nome compare innumerevoli volte: Coindo. Trattasi di una borgata montana del comune di Condove. Bene: meta trovata. Non resta che metterci in macchina, accompagnati dai nostri amici A. e L..
Dopo un pò di peripezie (tra indicazioni stradali errate, aiuto da parte di un carabiniere locale, capre che ci han rincorso, un potenziale serial-killer che ci siam trovati sempre sul nostro cammino ihihihih...)  eccoci giunti alla tanto sospirata meta: Coindo, finalmente il posto di cui tanto avevamo letto sul web era lì davanti a noi. E dobbiamo proprio ammettere che tutta la fatica sostenuta per essere trovato ne é assolutamente valsa la pena: una inestimabile ricompensa.

Secondo passo. Avete mai sentito parlare della tecnica del "light painting"? Quella tecnica fotografica che permette di "disegnare con la luce"? Sembra una cosa impossibie eppure basta essere in grado di controllare una sorgente luminosa proprio come se si stesse tenendo un pennello tra le mani e i risultati possono essere davvero sorprendenti. Volete una dimostrazione? Allora vi accontentiamo subito!















Beh vi possiamo assicurare che il divertimento é assicurato. Ci si puó sbizzarrire a disegnare ció che piú ci piace. Parola d'ordine: dare libero sfogo alla propria fantasia anche se non si raggiungono risultati degni del piú post-avanguardista degli artisti. Ovvio buona parte del lavoro, oltre che la bravura del fotografo, la fa la location. Meno luminosa é migliore il risultato sarà. Faremo sicuramente ritorno in questa frazione fuori dal mondo e dallo spazio. 



Zazy + Budo